Mezzi filtranti
nell’industria chimica e farmaceutica

Nell’industria chimica e farmaceutica spesso i nostri mezzi filtranti sono installati in filtri di processo o in cui la polvere, grazie al suo elevatissimo valore, viene riutilizzata. Per questo motivo la manifattura del mezzo filtrante deve essere curata in ogni suo minimo particolare per ottenere i più alti standard qualitatitivi e di efficienza. Il prodotto infatti non deve essere inquinato da nessuna sostanza esterna.

Esempio di condizioni operative:

Temperatura Cont. (°C): 20°C-250°C
Temperatura Picchi (°C):
 
Orientation to the maximum peak temperature of the fibre polymers used
Polvere: Cosmetics, fertiliser, detergents, pharmaceuticals, pigments
Proprietà della polvere: Abrasive, chemically aggressive, explosive, fine, coarse, sticky
Sorgente della polvere: Dryer, mills, mixers
Composizione dei gas: H2O, NOx, sostanze chimiche volatili
Tipo di pulizia: Pulse jet
Combustibile: BTZ, metano

Fabbisogni specifici di un mezzo filtrante negli impianti dell’industrra Chimica e Farmaceutica:

  • Capacità di scaricare le cariche elettrostatiche
  • Alta resistenza all‘abrasione 
  • Alta efficienza di separazione 
  • Buona resistenza chimica 

Scrim e tipi di fibre utilizzati nei media filtranti negli impianti dell’industria Chimica e Farmaceutica:

Le differenti condizioni operative che caratterizzano questi tipi di impianti obbligano il range di prodotti utilizzato ad essere molto vasto. Vengono infatti utilizzati mezzi filtranti needlona® sia resistenti ad alte temperature che a basse temperature, ma tutti con una elevata efficienza di separazione che permette all’impianto di avere le migliori prestazioni tecniche e funzionali.

Per evitare la contaminazione del prodotto dovuto all’abrasione del feltro della manica filtrante, raccomandiamo i mezzi filtranti PM-Tec® costituiti da feltro needlona® o da tessuto di supporto in vetro. Una membrana ad alta efficienza laminata in PTFE crea una superficie liscia, in gran parte protettiva, che evita l’abrasione della fibra e riduce la contaminazione al minimo al variare di differenti produzioni.

In tutti quei casi in cui invece è presente una polvere esplosiva o in cui è richiesta una certificazione ATEX si consiglia l’utilizzo di feltri della nostra linea di prodotto ExCharge®. Una matrice conduttiva permanente in acciao inossidabile permette infatti di ottenere risultati testati in laboratri certificati esterni (no autocertificazione) di resistività inferiore ai 106 Ohms. ExCharge® è infatti un prodotto certificato da DEKRA-EXAM GmbH.